In attesa a la sua vocazione religiosa, la famiglia di Antonio Galvão lo ha indicato ad studiare nello Seminario de Belém, città di Cachoeira, Stato di Bahia, Brasile. Antonio aveva apenna 13 anni.

Questo Seminario fu fondato per il Padre Alexandre de Gusmão, di orientazione gesuita. Questo Seminario era famoso per il suo alto livello di insegnanza. Nonnostante, si è stato finito per ordine della governanza di Portucale.

Per conta di questa chiusura, i gesuita sono tornati a Portucali. Antônio, 16 anni, è tornato a Guaratinguetá, dove non mai incontra la sua Madre, già morta due anni prima. Dunque, Antonio ha continuato la sua vocazione religiosa nello Convento Franciscano (Francescano) de São Boaventura de Macacu, nella città di Itaboraí, Stato del Rio de Janeiro. In questo luogo, Antonio Galvão de França ha adotato il nome Antonio de Sant’Anna Galvão, in omaggio a Sant’Anna, santa di devozine della sua famiglia.

La sua professione di fede francescana ha luogo nel 1761. Nello 1762 si è fatto sacerdote nella città del Rio de Janeiro. Doppo, è trasferito al Convento di São Francisco (San Francesco) a San Paolo, per terminare gli studi di filosofia.

Prima di arrivare a San Paolo, si è rimasto a Guaratinguetá, dove ha celebrato la sua prima Messa nella sua terra natale. Questa si è fatta realizzare nella Matrice di Santo Antonio, lo medesimo luogo dove aveva accaduto il suo batezzato.

Dunque, aveva iniziato il suo santo sacerdozio.